Pubblicazione Antologia dei Racconti Vincitori del Concorso Letterario Multiverso 2017/2018

Finalmente in uscita l’attesa prima pubblicazione gratuita del Concorso Letterario Multiverso 2017/2018.

Gli autori selezionati sono: Fulvio Di Lieto, Stefano Ravaglia, Piero Travaglini, Stefania Vairelli, Luigi Siviero, Andrea Carloni, Manuela Leonessa, Luigino Vador, Federico Berlioz, Luca Cianti, Claudio Marsella, Davide Stocovaz.

Trovate i Link per scaricarla in formato pdf qui di seguito oppure dal nostro market place.

 


 

Concorso Multiverso A5.pdf (41 download) (formato per Tablet e PC)

Concorso Multiverso A6.pdf (33 download) (formato per Smartphones)

 


 

 

 

Quando mi è venuta in mente l’idea della “Promo-Antologia” non immaginavo che da parte degli scrittori emergenti ci sarebbe stata così tanta partecipazione.

 

Con piacere ho potuto inoltre notare un qualche tentativo di condivisione multimediale da parte degli stessi. Certo le città non si costruiscono in un giorno e non siamo neppure tutti quanti ingegneri o architetti ma dei “privati cittadini” che montano pietre per costruire un muretto o che posizionano dei cartelli stradali sicuramente lasciano ben presupporre.

 

Di scrittori in Italia, si sa, ce ne sono parecchi e, come luogo comune ci insegna, ce ne sono addirittura più che lettori. Ovviamente questo può considerarsi un mero eufemismo ma quel che, invece, è meno ovvio risulta il come aiutare la necessità di queste persone di venire lette e apprezzate.

 

Un buon sistema, o perlomeno uno dei più utilizzati, è appunto quello dei concorsi. Gli autori hanno così la possibilità di confrontarsi metre le varie giurie possono selezionare quelli più meritevoli “a loro insindacabile giusizio” per la pubblicazione.

 

 La “Promo-Antologia” qui presente prende vita da questo meccanismo ma se ne discosta leggermente in quanto non va considerata come punto di arrivo bensì come quello di partenza, come spunto, per promuoversi e promuovere.

 

Il “Concorso Multiverso” non è quindi una gara con un vincitore alla fine del percorso bensì una occasione per confrontarsi e condividere. La giuria è quindi necessaria non per giudicare ma come garante di un requisito fontamentale in un mondo pervaso dalle auto pubblicazioni: la qualità editoriale.

 

                                                                                                         Matteo Spoladori.

 

 



 

Lascia un commento