Dedalo Zacarius

Dedalo Zacarius

presidente del Club dei Vedovi Neri 2.0

Alto e muscoloso, ha folti capelli biondi che gli ricadono sulle spalle e il viso, piuttosto squadrato, è incorniciato da baffi e barba.

Sulla quarantina, perlomeno all’apparenza, veste in modo appariscente e stravagante, cosa che reputa essenziale per svolgere al meglio il suo ruolo.

La sua essenza è stata estirpata dai risvolti del tempo e dello spazio, non ricorda più chi era prima di divenire il presidente del club ma, compiaciuto, svolge la sua mansione con interesse e caparbietà. Di carattere è energico e appassionato ma poco avvezzo alle sottigliezze, che chiama: “quisquilie”, gradisce di essere al centro dell’attenzione e far da anfitrione.

Ama affiscinare e stupire i suoi ospiti e per questo le stravaganze non sono a lui per nulla estranee.

Una frase che ama utilizzare, anche se a volte non molto a proposito, è: “ciò che è fatto è fatto!” e poi solitamente cambia argomento.

< ritorna

Commenti chiusi